CERTIFICAZIONE KIWA


La “Certificazione UNI 11511” del Tributarista è garanzia della professionalità del soggetto. Certificarsi, significa presentarsi al mercato con un valore aggiunto, che permette di recepire e condividere, da subito, il processo di normalizzazione sollecitato dall’Europa. Rinunciare alla certificazione significa, rinunciare ad essere competitivi, significa rinunciare al successo. La certificazione si inserisce inoltre quale requisito necessario, assieme all'iscrizione a un'associazione registrata presso il MISE e all'ottenimento dell'attestato di qualità, per poter autenticare la procura, necessaria a rappresentare e assistere i propri clienti presso gli uffici finanziari senza dover ricorrere all'autentica notarile.

Grazie alla convenzione sottoscritta con Kiwa Cermet Italia (Ente di Certificazione internazionale accreditato in Italia ISO 17024 (accreditata Accredia), l’Associato a LAIT CERT avrà la possibilità di conseguire la certificazione  secondo la norma UNI 11511. La nostra collaborazione con l’Ente Certificatore Kiwa mira a fornire garanzie a tutte le persone fisiche e giuridiche che si avvalgono di servizi di consulenza fiscale e a valorizzare quei professionisti che hanno investito e continuano ad investire nello sviluppo di competenze, abilità e conoscenze.

Requisiti

Previa analisi documentale dei requisiti il tributarista in possesso di:

  • Laurea triennale o superiore, di 32 crediti formativi (1 ora = 1 credito) nell'ultimo anno solare e con 1 anno di esperienza professionale nel settore tributario;

          oppure

  • Diploma di scuola media superiore, di 50 crediti formativi nell'ultimo triennio di cui 32 nell'ultimo anno solare e con 3 anni di esperienza professionale nel settore tributario;

potrà accedere alla prova d’esame che prevede due prove scritte e una orale.
N.B.: i crediti suddetti sono relativi al sistema formativo Accredia.

Durata della Certificazione – Mantenimento e rinnovo
La Certificazione ha una durata di tre anni dalla data di delibera del certificato ed è soggetta a mantenimenti annuali; al termine del triennio è previsto il rinnovo del certificato.
Il professionista dovrà annualmente produrre e trasmettere a Kiwa Italia le seguenti evidenze:

  • Evidenza dell'aggiornamento professionale eseguito nella misura di 32 crediti annuali (1 credito = 1 ora di formazione);
  • Evidenza di continuità professionale nel settore;
  • Evidenza della registrazione e del trattamento corretto di eventuali reclami ricevuti;
  • Evidenza del pagamento della quota annuale così come indicato nel tariffario di schema.

Inoltre ai fini del mantenimento della certificazione il professionista non deve aver ricevuto da Kiwa Italia nessuna segnalazione scritta in merito a violazioni accertate del codice deontologico.

L'aggiornamento professionale potrà essere relativo a corsi di formazione o aggiornamento, partecipazione a convegni, workshop e seminari (anche in veste di relatore).

Al terzo anno ai fini del rinnovo della certificazione, il professionista è tenuto a produrre:

  • Evidenza dell'aggiornamento professionale eseguito nella misura di 96 crediti nel triennio (1 credito = 1 ora di formazione);
  • Evidenza di continuità professionale nel settore;
  • Evidenze della registrazione e del trattamento corretto di eventuali reclami ricevuti;
  • Superamento di una prova pratica a risposte chiuse tenuta secondo le stesse modalità previste per l'esame di certificazione.

Accedendo all’area riservata potrai visualizzare i costi relativi al conseguimento della certificazione riservati agli associati LAIT CERT e la documentazione di riferimento. Ulteriori informazioni o chiarimenti potranno essere richiesti alla segreteria di LAIT CERT inviando una mail all’indirizzo segreteria@laitcert.it oppure contattando il numero 049.9866855.

 

Sono presenti dei contenuti aggiuntivi all'interno dell'Area Riservata

Effettuando il login dal pulsante qui sotto, verrai direttamente portato alla pagina della tua area riservata che riporta maggiori dettagli sull’argomento che stai leggendo.

Le Strutture del Sistema Confederale